RICERCA JOY

In questa pagina troverete una serie di ricerche scientifiche realizzate in Italia e nel mondo da persone, che come noi, studiano alternative più naturali e di tipo preventivo rispetto alle terapie convenzionali.

BAVARIA KLINIK–DDipartimento di Riabilitazione Ortopedica.

Studio clinico in doppio cieco sull’applicazione dei magneti.
Patologie testate: Dolori locali lombari – dolori cervicali – periartopatia omeroscapolare.
Conclusioni risultati: Si rivela un grande miglioramento dopo il trattamento con le piastrine magnetizzate. Il miglior risultato si è avuto sulla riduzione del dolore. Per quanto riguarda la mobilità si sono avuti risultati eccellenti. Anche l’assunzione di farmaci, soprattutto nei sintomi cervicali e nella pariartrite ha subito una diminuzione.

 

BAYLOR COLLEGE – Houston, Tx  – Dipartimento di medicina Fisica e Riabilitazione.

Studio clinico in doppio cieco con l’applicazione di magneti.
Ambiente: Clinica postpolio di un grande ospedale riabilitativo
Risultati: Significativa riduzione del dolore nei pazienti trattati con magneti negli ammalati postpoliomielite.

 

BARRY UNIVERSITY –Florida .Clinica di Medicina Podiatrica

Studio clinico in doppio cieco per determinare l’efficacia dei magneti per il trattamento della sindrome dello “sperone calcaneare” o sintomi acuti alle fasce plantari quali dolore, bruciore, fitte acute nell’area del tallone e del piede in generale.
Risultati: il trattamento con suolette magnetizzate ha prodotto un rilevante sollievo dei sintomi. La maggior parte dei pazienti hanno mostrato miglioramenti nel camminare senza dolore dopo il trattamento.
Conclusioni: sono stati rilevati risultati favorevoli con l’applicazione della suolette e non si sono prodotti effetti collaterali o irritazioni.

 

FONDAZIONE “S MAUGERI” – Pavia – Centro Studi Attività Motorie

Studio clinico in doppio cieco elettromiografico dei muscoli paraspinali dorso-lombari e trapezi e di percezione soggettiva della fatica/discomfort durante il lavoro d’uffcio al videoterminale e durante la guida con e senza SITTING-System (coprisedile e copri sedia con sistemi di magneti ).
Risultati: Le prove effettuate hanno evidenziato una stato di contrazione minore (statica,media e picco) a livello dei muscoli, rispetto alle prove senza SITTING – System.
Conclusioni: Questo studio ha messo in luce un apprezzabile effetto “decontratturante” a livello della muscolatura spinale del sistema di postura sugli stessi soggetti.

 

M.I.T. – Cambrig, MA –Dipartimento dei Ingegneria Elettrica

Obiettivo: Determinare se i magneti influenzano la circolazione del sangue.
Metodo: Al posto del sangue è stata utilizzata acqua distillata con soluzione NaCi al 55%. Il comportamento della stessa acqua salina è stato confrontato con acqua distillata bollita. E’ stata fatta defluire da un serbatoio la soluzione salina attraverso un tubo capillare flessibile esposto al magnete : Le misurazioni sono state fatte sia sull’acqua salina al 0,5 % che sull’acqua distillata; entrambe con e senza esposizione ai magneti .
Risultati: i test hanno indicato che quando un tubo capillare flessibile è esposto ai magneti la velocità del flusso di una soluzione di acqua al 5% aumenta, mentre non si sono visti effetti usando solo acqua distillata o non esponendo la soluzione di acqua salina ai magneti.